RITI DI INTRODUZIONE

 

Sac: Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Tutti: Amen.

Sac: Il Signore, che guida i nostri cuori nell'amore

e nella pazienza di Cristo, sia con tutti voi.

Tutti: E con il tuo spirito.

 

MEMORIA DEL BATTESIMO

Sac: NomeSposa e NomeSposo

la Chiesa partecipa alla vostra gioia

e insieme con i vostri cari

vi accoglie con grande affetto

nel giorno in cui davanti a Dio, nostro Padre,

decidete di realizzare la comunione di tutta la vita.

In questo giorno per voi di festa

il Signore vi ascolti.

Mandi dal cielo il suo aiuto e vi custodisca.

Realizzi i desideri del vostro cuore

ed esaudisca le vostre preghiere.

Riconoscenti per essere divenuti figli nel Figlio,

facciamo ora memoria del Battesimo,

dal quale, come da seme fecondo,

nasce e prende vigore l'impegno

di vivere fedeli nell'amore.

Padre,

nel Battesimo del tuo Figlio Gesù al fiume Giordano,

hai rivelato al mondo l’amore sponsale per il tuo popolo.

Tutti: Noi ti lodiamo e ti rendiamo grazie.

Sac: Cristo Gesù,

dal tuo costato aperto sulla Croce hai generato la Chiesa,

tua diletta sposa.

Tutti: Noi ti lodiamo e ti rendiamo grazie.

Sac: Spirito Santo,

potenza del Padre e del Figlio,

oggi fai risplendere in NomeSposa e NomeSposo

la veste nuziale della Chiesa.

Tutti: Noi ti lodiamo e ti rendiamo grazie.

Sac: Dio onnipotente,

origine e fonte della vita,

che ci hai rigenerati nell’acqua

con la potenza del tuo Spirito,

ravviva in tutti noi la grazia del Battesimo,

e concedi a NomeSposa e NomeSposoun cuore libero e una fede ardente

perché, purificati nell’intimo,

accolgano il dono del Matrimonio,

nuova via della loro santificazione.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

GLORIA

Gloria a Dio nell'alto dei cieli

e pace in terra agli uomini di buona volontà.

Noi ti lodiamo, ti benediciamo,

ti adoriamo, ti glorifichiamo,

ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa.

Signore Dio, Re del cielo, Dio Padre Onnipotente,

Signore, Figlio unigenito, Gesù Cristo,

Signore Dio, Agnello di Dio, Figlio del Padre

tu che togli i peccati del mondo,

abbi pietà di noi;

tu che togli i peccati del mondo

accogli la nostra supplica;

tu che siedi alla destra del Padre,

abbi pietà di noi.

Perché tu solo il Santo,

tu solo il Signore,

tu solo l'Altissimo, Gesù Cristo,

con lo Spirito Santo,

nella gloria di Dio Padre.

Amen.

COLLETTA

Sac: Dio onnipotente, concedi a NomeSposa e NomeSposo,

che oggi consacrano il loro amore,

di crescere insieme

nella fede che professano davanti a te,

e di arricchire con i loro figli la tua Chiesa.

Per il nostro Signore Gesù Cristo,

tuo Figlio, che è Dio,

e vive e regna con te,

nell'unità dello Spirito Santo,

per tutti i secoli dei secoli.

seduti

LITURGIA DELLA PAROLA

Nota:

Scegliere in collaborazione con il sacerdote celebrante le letture bibliche

Schema:        Prima Lettura (dall’Antico Testamento)

                        Salmo responsoriale

Seconda Lettura (dalle lettere dgli Apostoli)

Canto al Vangelo

Vangelo

Prima Lettura

Dal libro dell'Apocalisse di san Giovanni apostolo 21,1-5a

Come una sposa adorna per il suo sposo.

Io, Giovanni, vidi un cielo nuovo e una terra nuova: il cielo e la terra di prima infatti erano scomparsi e il mare non c'era più. E vidi anche la città santa, la Gerusalemme nuova, scendere dal cielo, da Dio, pronta come una sposa adorna per il suo sposo. Udii allora una voce potente, che veniva dal trono e diceva: «Ecco la tenda di Dio con gli uomini! Egli abiterà con loro ed essi saranno suoi popoli ed egli sarà il Dio con loro, il loro Dio. E asciugherà ogni lacrima dai loro occhi e non vi sarà più la morte né lutto né lamento, perchè le cose di prima sono passate». E Colui che sedeva sul trono disse: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose».

Parola di Dio

Rendiamo grazie a Dio.

SALMO RESPONOSORIALE

Dal salmo 33 (34)

R: Gustate e vedete com'è buono il Signore.

Benedirò il Signore in ogni tempo,

sulla mia bocca sempre la sua lode.

Io mi glorio nel Signore:

i poveri ascoltino e si rallegrino.

R

Magnificate con me il Signore,

esaltiamo insieme il suo nome.

Ho cercato il Signore: mi ha risposto

e da ogni mia paura mi ha liberato

R

Guardate a lui e sarete raggianti,

i vostri volti non dovranno arrossire.

Questo povero grida e il Signore lo ascolta,

lo salva da tutte le sue angosce.

R

L'angelo del Signore si accampa

attorno a quelli che lo temono, e li libera.

Gustate e vedete com'è buono il Signore;

beato l'uomo che in lui si rifugia.

R

SECONDA LETTURA

Dalla lettera di san Paolo apostolo agli Efesini 5,2a.25-32

Questo mistero è grande; io lo dico in riferimento a Cristo e alla Chiesa.

Fratelli, camminate nella carità, nel modo in cui anche Cristo ci ha amato e a dato se stesso per noi. E voi, mariti, amate le vostre mogli, come anche Cristo ha amato la Chiesa e ha dato se stesso per lei, per renderla santa, purificandola con il lavacro dell'acqua mediante la parola, e per presentare a se stesso la Chiesa tutta gloriosa , senza macchia né ruga o alcunché di simile, ma santa e immacolata. Così anche i mariti hanno il dovere di amare le mogli come il proprio corpo: chi ama la propria moglie, ama se stesso. Nessuno infatti ha mai odiato la propria carne, anzi la nutre e la cura, come anche Cristo fa con la Chiesa, poichè siamo membra del suo corpo. Per questo l'uomo lascerà suo padre e la madre e si unirà a sua moglie e i due diventeranno una sola carne. Questo mistero è grande: io lo dico in riferimento a Cristo e alla Chiesa!

Parola di Dio.

Rendiamo grazie a Dio.

Canto al Vangelo

R. Alleluia, alleluia.

Io sono la vite, voi i tralci, dice il Signore;

chi rimane in me porta molto frutto.

R. Alleluia

VANGELO

in piedi

Il Signore sia con voi.

E con il tuo spirito.

Dal Vangelo secondo Giovanni 15,1-17

Io ho scelto voi e vi ho costituiti perchè andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:

«Io sono la vite vera e il Padre mio è l’agricoltore. Ogni tralcio che in me non porta frutto, lo taglia, e ogni tralcio che porta frutto, lo pota perché porti più frutto. Voi siete già puri, a causa della parola che vi ho annunciato. Rimanete in me e io in voi. Come il tralcio non può portare frutto da se stesso se non rimane nella vite, così neanche voi se non rimanete in me. Io sono la vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete fare nulla. Chi non rimane in me viene gettato via come il tralcio e secca; poi lo raccolgono, lo gettano nel fuoco e lo bruciano. Se rimanete in me e le mie parole rimangono in voi, chiedete quello che volete e vi sarà fatto. In questo è glorificato il Padre mio: che portiate molto frutto e diventiate miei discepoli. Come il Padre ha amato me, anche io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. Vi ho detto queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena. Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici. Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi

comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamato amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi. Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».

Parola del Signore.

Lode a te, o Cristo.

OMELIA DEL SACERDOTE

RITO DEL MATRIMONIO

in piedi

Sac: Carissimi NomeSposa e NomeSposo,

siete venuti insieme nella casa del Padre,

perché la vostra decisione di unirvi in Matrimonio

riceva il suo sigillo e la sua consacrazione,

davanti al ministro della Chiesa e davanti alla comunità.

Voi siete già consacrati mediante il Battesimo:

ora Cristo vi benedice e vi rafforza con il sacramento nuziale,

perché vi amiate l’un l'altro con amore fedele e inesauribile

e assumiate responsabilmente i doveri del Matrimonio.

Pertanto vi chiedo di esprimere davanti alla Chiesa

le vostre intenzioni.

Sac: . NomeSposa e NomeSposo,

siete venuti a celebrare il Matrimonio

senza alcuna costrizione, in piena libertà e consapevoli

del significato della vostra decisione?

Sposi: Sì.

Sac: Siete disposti, seguendo la via del Matrimonio,

ad amarvi e a onorarvi l’un l'altro per tutta la vita?

Sposi: Sì.

Sac: Siete disposti ad accogliere con amore

i figli che Dio vorrà donarvi

e a educarli secondo la legge di Cristo e della sua Chiesa?

Sposi: Sì.

CONSENSO

Sac: Alla presenza di Dio

e davanti alla Chiesa qui riunita,

datevi la mano destra ed esprimete il vostro consenso.

Il Signore, inizio e compimento del vostro amore,

sia con voi sempre.

Io NomeSposo, accolgo te, NomeSposa, come mia sposa.

Con la grazia di Cristo

prometto di esserti fedele sempre,

nella gioia e nel dolore,

nella salute e nella malattia,

e di amarti e onorarti

tutti i giorni della mia vita.

Io NomeSposa, accolgo te, NomeSposo , come mio sposo.

Con la grazia di Cristo

prometto di esserti fedele sempre,

nella gioia e nel dolore,

nella salute e nella malattia,

e di amarti e onorarti

tutti i giorni della mia vita.

Sac: Il Signore onnipotente e misericordioso

confermi il consenso

che avete manifestato davanti alla Chiesa

e vi ricolmi della sua benedizione.

L’uomo non osi separare ciò che Dio unisce.

Amen.

BENEDIZIONE E CONSEGNA DEGLI ANELLI

Sac: Il Signore benedica  questi anelli

che vi donate come segno di fedeltà nell'amore.

Siano per voi ricordo vivo e lieto di quest'ora di grazia.

NomeSposa, ricevi questo anello,

segno del mio amore e della mia fedeltà.

Nel nome del Padre e del Figlio

e dello Spirito Santo.

NomeSposo, ricevi questo anello,

segno del mio amore e della mia fedeltà.

Nel nome del Padre e del Figlio

e dello Spirito Santo.

PREGHIERA DEI FEDELI

Sac: Fratelli e sorelle, accompagniamo con le nostre preghiere questa nuova famiglia perché, per l'intercessione dei santi, si accresca di giorno in giorno il reciproco amore di questi sposi e Dio sostenga nella sua bontà tutte le famiglie.

Tutti: Ti preghiamo, ascoltaci.

Lett: Per i nuovi sposi  NomeSposa e NomeSposo,

perché la loro famiglia cresca nell'unità e nella pace,

invochiamo il Signore.

Tutti: Ti preghiamo, ascoltaci.

-Sac: Per i loro parenti e amici

e per tutti coloro che sono stati di aiuto a questi sposi,

invochiamo il Signore.

Tutti: Ti preghiamo, ascoltaci.

Lett: Per i giovani

che si stanno preparando a celebrare il Matrimonio

e per tutti coloro che Dio chiama ad altre scelte di vita,

invochiamo il Signore.

Tutti: Ti preghiamo, ascoltaci.

Lett: Per tutte le famiglie

e perché fra gli uomini si stabilisca una pace duratura,

invochiamo il Signore.

Tutti: Ti preghiamo, ascoltaci.

Lett: Per tutti i defunti che hanno lasciato questo mondo

e in particolare per i nostri familiari e amici,

invochiamo il Signore.

Tutti: Ti preghiamo, ascoltaci.

Lett: Per la Chiesa, popolo santo di Dio,

e per l’unita di tutti i cristiani,

invochiamo il Signore.

Sac: Ora, in comunione con la Chiesa del cielo,

invochiamo l'intercessione dei santi.

Santa Maria, Madre di Dio,                         prega per noi

Santa Maria, Madre della Chiesa,

Santa Maria, Regina della famiglia,

San Giuseppe, Sposo di Maria,

Santi Angeli di Dio,

Santi Gioacchino e Anna,

Santi Zaccaria ed Elisabetta,

San Giovanni Battista,

Santi Pietro e Paolo,

Santi Apostoli ed Evangelisti,

Santi Martiri di Cristo,

Santi Aquila e Priscilla,

Santi Mario e Marta,

Santa Monica,

San Paolino,

Santa Brigida,

Santa Rita,

Santa Francesca Romana,

San Tommaso Moro,

Santa Giovanna Beretta Molla,

San N. (Patrono dello sposo)

Santa N. (Patrona della sposa)

San Domenico

San Tommaso

Santa Caterina da Siena

Santi e Sante tutti di Dio,

           

Sac: Effondi, Signore, su NomeSposa e NomeSposo

lo Spirito del tuo amore,

perché diventino un cuore solo e un'anima sola:

nulla separi questi sposi che tu hai unito,

e, ricolmati della tua benedizione, nulla li affligga.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

LITURGIA EUCARISTICA

seduti

Offerta del pane

Benedetto sei tu, Signore, Dio dell'universo:

dalla tua bontà abbiamo ricevuto questo pane,

frutto della terra e del lavoro dell'uomo;
lo presentiamo a te, perché diventi per noi cibo di vita eterna.

Benedetto nei secoli il Signore.

Offerta del vino

Benedetto sei tu, Signore, Dio dell'universo:
dalla tua bontà abbiamo ricevuto questo vino,

frutto della terra, e del lavoro dell'uomo;
lo presentiamo a te, perché diventi per noi bevanda di salvezza.

Benedetto nei secoli il Signore.

INVITO ALLA PREGHIERA

Pregate, fratelli e sorelle, perché questa nostra famiglia,

radunata nel nome di Cristo, possa offrire il sacrificio

gradito a Dio Padre onnipotente.

Il Signore riceva dalle tue mani questo sacrificio

a lode e gloria del suo nome,
per il bene nostro e di tutta la sua santa Chiesa.

in piedi

PREGHIERA SULLE OFFERTE

O Dio, Padre di bontà, accogli il pane e il vino,

che la tua famiglia ti offre con intima gioia,

e custodisci nel tuo amore NomeSposa e NomeSposo

che hai unito con il sacramento nuziale.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.

LA GRANDE PREGHIERA EUCARISTICA

Il Signore sia con voi.
E con il tuo spirito.

In alto i nostri cuori.

Sono rivolti al Signore.


Rendiamo grazie al Signore, nostro Dio.

É cosa buona e giusta.

E’ veramente cosa buona e giusta,

nostro dovere e fonte di salvezza,

rendere grazie sempre e in ogni luogo a te,

Signore, Padre santo,

Dio onnipotente ed eterno:

tu hai dato alla comunità coniugale la dolce legge

dell’amore e il vincolo indissolubile della pace,

perché l’unione casta e feconda degli sposi

accresca il numero dei tuoi figli.

Con disegno mirabile, hai disposto

che la nascita di nuove creature

allieti l’umana famiglia,

e la loro rinascita in Cristo

edifichi la tua Chiesa.

Per questo mistero di salvezza,

uniti agli angeli e ai santi,

cantiamo insieme l’inno della tua gloria:

Santo, Santo, Santo il Signore Dio dell'universo.
Il cieli e la terra sono pieni della tua gloria.
Osanna nell'alto dei cieli.
Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Osanna nell'alto dei cieli.

PREGHIERA EUCARISTICA III

Padre veramente santo,

a te la lode da ogni creatura.

Per mezzo di Gesù Cristo,

tuo Figlio e nostro Signore,

nella potenza dello Spirito Santo

fai vivere e santifichi l'universo,

e continui a radunare intorno a te un popolo,

che da un confine all'altro della terra

offra al tuo nome il sacrificio perfetto.
 

Ora ti preghiamo umilmente:

manda il tuo Spirito

a santificare i doni che ti offriamo,

perché diventino il corpo e  il sangue

di Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore,

che ci ha comandato di celebrare questi misteri.
 

in ginocchio

Nella notte in cui fu tradito,

egli prese il pane, ti rese grazie con la preghiera di benedizione, lo spezzò, lo diede ai suoi discepoli, e disse:

Prendete, e mangiatene tutti:

questo é il mio Corpo

offerto in sacrificio per voi.


Dopo cena, allo stesso modo,

prese il calice, ti rese grazie con la preghiera di benedizione,

lo diede ai suoi discepoli, e disse:

Prendete e bevetene tutti:

questo è il calice del mio Sangue

per la nuova ed eterna alleanza,

versato per voi e per tutti

in remissione dei peccati.

Fate questo in memoria di me.

Mistero della fede.

Annunziamo la tua morte, Signore,

proclamiamo la tua risurrezione,

nell'attesa della tua venuta.


Celebrando il memoriale del tuo Figlio,

morto per la nostra salvezza,

gloriosamente risorto e asceso al cielo,

nell'attesa della sua venuta

ti offriamo, Padre, in rendimento di grazie

questo sacrificio vivo e santo.


Guarda con amore

e riconosci, nell'offerta della tua Chiesa,

la vittima immolata per la nostra redenzione;

e a noi, che ci nutriamo del corpo e sangue del tuo Figlio,

dona la pienezza dello Spirito Santo

perché diventiamo in Cristo

un solo corpo e un solo spirito.
 

Egli faccia di noi un sacrificio perenne a te gradito,

perché possiamo ottenere il regno promesso

insieme con i tuoi eletti:

con la beata Maria, Vergine e Madre di Dio,

San Giuseppe suo sposo,

con i tuoi santi apostoli,

i gloriosi martiri,

San Domenicoe tutti i santi, nostri intercessori presso di te.
 

Per questo sacrificio di riconciliazione,

dona, Padre, pace e salvezza al mondo intero.
Conferma nella fede e nell'amore

la tua Chiesa pellegrina sulla terra:

il tuo servo e nostro Papa Francesco,

il nostro Vescovo Gino, il collegio episcopale,

tutto il clero e il popolo che tu hai redento.

Assisti i tuoi figli NomeSposa e NomeSposo,

che in Cristo hanno costituito una nuova famiglia,

piccola Chiesa e sacramento del tuo amore,

perché la grazia di questo giorno

si estenda a tutta la loro vita.

Ascolta la preghiera di questa famiglia,

che hai convocato alla tua presenza.

Ricongiungi a te, Padre misericordioso,

tutti i tuoi figli ovunque dispersi.
 

Accogli nel tuo regno i nostri fratelli defunti

e tutti i giusti che, in pace con te,

hanno lasciato questo mondo;

concedi anche a noi di ritrovarci insieme

a godere per sempre della tua gloria,

in Cristo, nostro Signore,

per mezzo del quale tu, o Dio,

doni al mondo ogni bene.

Per Cristo, con Cristo e in Cristo,

a te, Dio Padre onnipotente,

nell'unita dello Spirito Santo,

ogni onore e gloria per tutti i secoli dei secoli.

Amen.

PREGHIERA DEL SIGNORE

in piedi

Sac: Il Signore ci ha donato il suo Spirito.

Con la fiducia e la libertà dei figli diciamo insieme:

Tutti:

Padre nostro, che sei nei cieli,  

sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,

sia fatta la tua volontà,  

come in cielo così in terra.

Dacci oggi il nostro pane quotidiano,  

e rimetti a noi i nostri debiti
come noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non ci indurre in tentazione,

ma liberaci dal male.

BENEDIZIONE NUZIALE

Sac: Preghiamo il Signore per questi sposi,

che all'inizio della vita matrimoniale

si accostano all'altare

perché con la comunione

al corpo e sangue di Cristo

siano confermati nel reciproco amore.

Padre santo, tu hai fatto l'uomo a tua immagine:
maschio e femmina li hai creati,
perché l'uomo e la donna,
uniti nel corpo e nello spirito,
fossero collaboratori della tua creazione.

O Dio, per rivelare il disegno del tuo amore
hai voluto adombrare
nella comunione di vita degli sposi
quel patto di alleanza che hai stabilito con il tuo popolo,
perché, nell'unione coniugale dei tuoi fedeli,
realizzata pienamente nel sacramento,
si manifesti il mistero nuziale di Cristo e della Chiesa.

O Dio, stendi la tua mano su
NomeSposa e NomeSposo

ed effondi nei loro cuori la forza dello Spirito Santo.
Fa', o Signore, che, nell'unione da te consacrata,
condividano i doni del tuo amore
e, diventando l'uno per l'altro segno della tua presenza,
siano un cuore solo e un'anima sola.
Dona loro, Signore,
di sostenere anche con le opere la casa che oggi edificano.
Alla scuola del Vangelo preparino i loro figli
a diventare membri della tua Chiesa.

Dona a questa sposa
NomeSposa, benedizione su benedizione:
perché, come moglie e madre,
diffonda la gioia nella casa
e la illumini con generosità e dolcezza.
Guarda con paterna bontà
NomeSposo, suo sposo:
perché, forte della tua benedizione,
adempia con fedeltà la sua missione di marito e di padre.

Padre santo, concedi a questi tuoi figli
che, uniti davanti a te come sposi,
comunicano alla tua mensa,
di partecipare insieme con gioia al banchetto del cielo.
Per Cristo nostro Signore.

Amen.

La pace del Signore sia sempre con voi.

E con il tuo spirito.

Scambiatevi un segno di pace.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, dona a noi la pace.

Beati gli invitati alla Cena del Signore.
Ecco l'Agnello di Dio,

che toglie i peccati del mondo.

Tutti: O Signore, non sono degno

di partecipare alla tua mensa:

ma di' soltanto una parola

e io sarò salvato.

ANTIFONA DI COMUNIONE

Benedirò il Signore in ogni tempo;

sulla mia bocca sempre la sua lode.

Gustate e vedete come è buono il Signore,

beato l’uomo che in lui si rifugia.

PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE

O Signore, la grazia del sacramento nuziale

cresca di giorno in giorno

nella vita di questi sposi,

e l’Eucaristia che abbiamo offerto e ricevuto

ci edifichi tutti nel tuo amore.

Per Cristo nostro Signore.

RITI DI CONCLUSIONE

Carissimi NomeSposa e NomeSposo, avete celebrato il sacramento del Matrimonio manifestando il vostro consenso dinnanzi a me e ai testimoni. Oltre la grazia divina e gli effetti stabiliti dai sacri Canoni, il vostro Matrimonio produce anche gli effetti civili secondo le leggi dello Stato.

Vi do quindi lettura degli articoli del Codice civile riguardanti i diritti e i doveri  dei coniugi che voi siete tenuti a rispettare e osservare:

art. 143: Con il matrimonio il marito e la moglie acquistano gli stessi diritti e assumono i medesimi  doveri. Dal matrimonio deriva l’obbligo reciproco alla fedeltà, alla assistenza morale e materiale, alla collaborazione nell’interesse della famiglia e alla coabitazione.

Entrambi i coniugi sono tenuti, ciascuno in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità  di lavoro professionale o casalingo, a contribuire ai bisogni della famiglia.

art. 144: I coniugi concordano tra loro l'indirizzo della vita familiare e fissano la residenza secondo le esigenze di entrambi e quelle preminenti della famiglia stessa. A ciascuno dei coniugi spetta il potere di attuare l'indirizzo concordato.

ART. 147: Il matrimonio impone ad ambedue i coniugi l'obbligo di

mantenere, istruire, educare e assistere moralmente i figli, nel rispetto

delle loro capacità, inclinazioni naturali e aspirazioni, secondo quanto

previsto dall'art. 315-bis.

ART. 315-bis: Il figlio ha diritto di essere mantenuto, educato, istruito e

assistito moralmente dai genitori, nel rispetto delle sue capacità, delle

sue inclinazioni naturali e delle sue aspirazioni.

Il figlio ha diritto di crescere in famiglia e di mantenere rapporti significativi con i parenti.

Il figlio minore che abbia compiuto gli anni dodici, e anche di età inferiore

ove capace di discernimento, ha diritto di essere ascoltato in tutte le

questioni e le procedure che lo riguardano.

Il figlio deve rispettare i genitori e deve contribuire, in relazione alle proprie capacità, alle proprie sostanze e al proprio reddito, al mantenimento della famiglia finché convive con essa.

BENEDIZIONE DI CONGEDO

Sac: Dio, eterno Padre,
vi conservi uniti nel reciproco amore;
la pace di Cristo abiti in voi
e rimanga sempre nella vostra casa.
Tutti: Amen.

Sac: Abbiate benedizione nei figli,
conforto dagli amici, vera pace con tutti.
Tutti: Amen.

Sac: Siate nel mondo testimoni dell'amore di Dio
perché  i poveri e i sofferenti,
che avranno sperimentato la vostra carità,
vi accolgano grati un giorno nella casa del Padre.
Tutti: Amen.

Sac: E su voi tutti,
che avete partecipato a questa liturgia nuziale,
scenda la benedizione di Dio onnipotente,
Padre e Figlio
e Spirito Santo.
Tutti: Amen.

Sac: Nella Chiesa e nel mondo siate testimoni
del dono della vita e dell'amore che avete celebrato.
Andate in pace.
Tutti: Rendiamo grazie a Dio.